SEO

Meta Tag Title, l’ impatto sul motore di ricerca

Mega Tag Title

Con meta tag title si identificano quelle informazioni codificate, inserite nell’header di un documento HTML e che specificano i metadati. Questi non compaiono sulla pagina vera e propria, ma vengono letti da user agent, come browser web o crawler. Il compito di questi meta elementi è quello di fornire informazioni aggiuntive a un sito, che dovrebbero alleggerire l’analisi di file HTML e la gestione del contenuto di un file. Per questo i meta tag HTML hanno per lo più la stessa struttura: prima viene definito un elemento e in seguito gli viene assegnato un contenuto. Ne risulta pertanto la seguente struttura per i meta dati:
<meta name=”Nome dell‘elemento” content=”valore”/>

“Sentiamo spesso parlare di Marketing settoriale. Marketing turistico, marketing automotive, travel marketing, marketing finanziario. Dalla nostra esperienza possiamo dire che non esiste un marketing di settore. Esiste un solo marketing, molti approcci, tanti canali ma un solo target ed una sola strategia. No a tanti marketing si molteplici strumenti.”
– MASSI VIGILANTE – SEO SEOHULK

I motori di ricerca utilizzano il meta tag title come elemento principale dello snippet nei risultati: appare in blu ed è il testo a maggiore evidenza. Anche i social network usano questo tag come titolo dell’URL condiviso. Il meta title è il tag fondamentale per comunicare al motore di ricerca l’argomento principale di cui tratta la pagina e devi assicurarti che presenti alcune caratteristiche.
– Deve essere presente in ogni pagina, è il meta dato più importante e non può mancare.
– Deve essere univoco, ovvero non deve essere duplicato in altre pagine. Ogni pagina deve avere il suo titolo originale.
– Sebbene Google possa variare la lunghezza minima e massima del meta tag title mostrato nelle SERP, è meglio attenersi alle linee guida https://support.google.com/webmasters/answer/35624.

Non esiste una lunghezza massima e minima per un mega tag title, Google attualmente utilizza i pixel per scegliere quanti caratteri visualizzare in SERP e, comunque, prevede delle variazioni tra i risultati desktop e quelli mobile. Idealmente, il giusto compromesso potrebbe essere 55 caratteri. Queste sono tutte indicazioni utili che puoi prendere in considerazione ma la best practice secondo noi è solo una: scrivere dei titoli che siano di utilità per l’utente e che rispondano a determinati intenti.

Il titolo perfetto è quello che descrive al meglio il contenuto e che risponde esattamente alla query dell’utente, quindi è importante saper analizzare i dati della GSC ed eventualmente modificare i tag title di conseguenza.
Pensa a cosa scriveresti su Google per trovare la tua pagina: la query coincide con il tuo titolo? Se la risposta è sì, allora hai scritto un buon titolo.
Il successo delle campagne dinamiche con Google Ads si basa proprio su questo concetto: non devi scrivere il titolo di un annuncio dinamico, Google inserirà al suo posto la query utente. Sfrutta questa pratica per ottimizzare i tuoi titoli organici.
È consigliabile mantenere la prominenza della parola chiave principale all’interno del meta title per favorire la corretta indicizzazione e consentire la corretta visualizzazione dello snippet presente in SERP.

Ma perché compare un titolo diverso in SERP rispetto a quello che ho inserito nel meta tag title? È una domanda che spesso ci viene rivolta e che trova la sua risposta nella capacità di Google di fornire informazioni puntuali e inerenti con l’intento di ricerca dell’utente. Abbiamo affermato che “il titolo della pagina potrebbe essere utilizzato in molti casi dai motori di ricerca all’interno della SERP” in quanto Google utilizza una visualizzazione differente, nella SERP stessa, sia in base al contesto sia in base a ciò che è stato cercato. In tal modo, non è detto che il titolo che comparirà nella SERP sia identico a quello inserito nel meta tag title. Per stabilire quale testo sfruttare come titolo da mostrare della SERP, Google si basa su un criterio di corrispondenza di ciascun testo con la query digitata dell’utente.
Le tipologie principali di testo da cui Google può attingere per estrapolare il titolo di una pagina sono le seguenti:

  • testo nel tag HTML Title;
  • testo nell’elemento Title del feed RSS;
  • testo nell’elemento Title nelle sitemap XML;
  • anchor text dei link interni al sito;
  • anchor text dei link esterni al sito;
  • nome del dominio;
  • testo presente nella pagina;
  • testo[…]meta

Per lavorare con i meta tag title devi conoscere il settore. Devi usare i SEO tool adeguati per ottenere informazioni utili e devi avere una sensibilità particolare per unire l’attenzione nei confronti di Google e persuasive copy. Google e utenti si fondono.
Non puoi ragionare attraverso compartimenti stagni. Non qui, non ora. Io credo che con un buon lavoro sul tag title e sulla meta description puoi ottenere degli ottimi risultati, e puoi verificare il tutto nella sezione query di ricerca della Search Console.

Scroll Up